giovedì 17 settembre 2009

Dalmazia 2009 - Giorno 21

3 Luglio 2009


Sveglia presto, colazione...lasciamo l'ormeggio. Anche oggi tratta piuttosto lunga, obiettivo Olib!!!
L'isola di Olib è insieme a Silba abbastanza insolita, in genere da queste parti le isole sono rocciose e con costa molto alta, vere e proprie montagne che sorgono dal mare, queste invece sono piatte, con spiagge di sabbia e fondali molto bassi che digradano dolcemente. Olib in particolare è conosciuta per le sue spiagge, è una delle mete mancate l'anno scorso, vediamo dunque di andare ad ammirare questi luoghi!


Totale assenza di vento, avanziamo a motore, c'è una foschia fitta e il mare è una tavola.

Risaliamo verso nord passando tra Rivanj e Ugljan. Navigazione monotona fino all'estremità settentrionale di Sestrunj quando incontriamo un branco di Tursiopi. Li avvistiamo da lontano, sono abbastanza numerosi e per ora vediamo solo gli spruzzi d'acqua che producono.
Poi quando siamo più vicini ci seguono per un breve tratto nuotando e saltando, sono enormi...almeno la metà in lunghezza di Boiled fish!


Inizia ad alzarsi anche una bava di vento da Nord Ovest, ma troppo leggero e di prua, non è a nostro favore. Superata Molat il vento rinforza e facciamo qualche bordo di bolina tanto per rompere la monotonia, poi il vento cessa improvvisamente!!! Aspettiamo un minuto ma niente più vento!??Preferiamo ammainare le vele anche se non ci sono particolari segnali che facciano intravvedere rischi di temporali, abbiamo comunque ancora alcune miglia da percorrere, non c'è tempo da perdere se vogliamo anche fare una sosta in baia per un bagno. La baia Juzna Slatina, a sud di Olib, è ad un paio di miglia davanti a noi, diamo motore ed ecco di nuovo il Maestrale, che ha addirittura rinforzato!
La baia è abbastanza protetta, caliamo l'ancora in 2 metri d'acqua cristallina ma della spiaggia di sabbia non c'è ombra, sicuramente portata via da una mareggiata!
Mangiamo qualcosa e ce la prendiamo comoda tra bagni e riposo, aspettiamo anche che cali un po il vento visto che ci è sfavorevole, c'è tutto il tempo per raggiungere Olib paese entro sera.
Man mano che inoltra il pomeriggio le barche all'ancora lasciano la baia, alle 17.00 rimaniamo solo noi, il vento è diminuito ed è proprio il caso di andare...ma il motore non si accende (e te pareva proprio ora che non c'è più nessuno!) e la cordicella per l'avviamento è anche abbastanza logora! Non resta che smontare le candele e dargli una bella ripulita. La benzina croata è veramente una schifezza! Finalmente il motore si accende.
Un Elan 31, anche lui a motore, ci supera, se è diretto anche lui ad Olib paese ci potrebbe anche sottrarre l'ultimo posto libero! E' un classico delle nostre vacanze, momenti che ci fanno desiderare fortemente una barca più grande...

19.00 circa. Ormeggiamo al molo del paese quasi nelle fauci dell'aliscafo arrivato un attimo prima di noi!Passiamo la serata in compagnia dei nostri vicini, Marco, Donatella e Davide, una simpaticissima famiglia a bordo dell'Elan 31 Nuvola. Olib è un paesino tranquillo e grazioso come tanti qui in Croazia, speriamo che questi posti restino sempre così semplici.











video

2 commenti:

cicciopettola ha detto...

Slatinica è la baia balneare a est di Olib.. quella sulla punta sud si chiama invece Juzna Slatina. ;))

Eudaimonia ha detto...

ops! grazie per la segnalazione correggo subito! ;)))))))))