lunedì 9 maggio 2011

XII° Prima Vela Ragazzi

Sabato abbiamo trasferito Paperoga a Talamone per partecipare alla manifestazione di promozione della vela nelle scuole organizzata dalla Sezione della Lega navale di Siena  nell'ambito del progetto promosso dall'Ucina Navigar m'è dolce, che si è svolta Domenica 8 Maggio. Ottima occasione per navigare, siamo andati a vela sia all'andata che al ritorno.

13 le barche partecipanti alla veleggiata a vele bianche svolta su percorso a bastone nella baia di Talamone, abbiamo avuto massimo 10 nodi, Paperoga è arrivata 5° in tempo compensato e 7° assoluta, abbiamo potuto confrontarci con altre barche e ci riteniamo molto soddisfatti della nostra. Peccato un poco di delusione per lo scarso interesse dimostrato dalle due ragazze ospitate a bordo che non vedevano l'ora di rientrare in porto... spero che in fondo gli sia rimasto qualcosa di positivo da questa esperienza.

 Il Vecchietto, l'Alpa 11,50 che fu degli Auriemma.


4 commenti:

Edo ha detto...

eeeehh!! essai quanti ancora ne imbarcherete che agognano al più vicino chiringuito anziché sognar stelle e stenelle?

Eudaimonia ha detto...

@Edo ma quello che dico io è perchè hanno deciso di partecipare? in realtà la risposta ce l'ho...ed in effetti ho poca simpatia per gli adolescenti...soprattutto delle nuove generazioni. già eravamo titubanti sul partecipare...avendocelo chiesto un amico abbiamo accettato con la timida speranza che magari avrebbe potuto essere bello condividere e far conoscere ai ragazzi la vela... non sono tutti così ma a noi è capitato proprio chi aveva il massimo disinteresse... peccato

Mauro ha detto...

Sonia sono felice di contraddirti.
Gli adolescenti sono pieni di sorprese.
Tu e Giorgio gli avete fatto conoscere le sensazioni della navigazione a vela.
Quello che questa esperienza acquisita potrà dargli in futuro, noi non lo sappiamo.
Io odiavo le barche a vela e odiavo tutte le persone che giravano attorno a questo ambiente (che comunque rimane pieno di strana gente con la puzza sotto il naso....)
Mi è servito un brutto incidente per rendermi conto che tutto questo disprezzo nascondeva solo un "amore", che avevo paura non venisse ricambiato.
Sai, è bello poter sbagliare è cambiare idea!
:o) :o) :o)

LNI Siena ha detto...

Di ragazzi ne abbiamo imbarcati davvero tanti: alla fine della manifestazione non sa quanto ci rallegra il fatto di vedere i loro volti così sorridenti!! Concordo in pieno con quanto detto da Mauro: non sapremo mai cosa potrà lasciare ai ragazzi quest'esperienza: sicuramente un'insolita giornata che resterà nei loro pensieri!!

Contiamo sulla vostra partecipazione anche per il prossimo anno: stesso luogo, stesso mese!!

..complimenti per il blog: un perfetto diario di bordo 2.0!!!