lunedì 9 maggio 2011

POST URGENTE RIVOLTO A TUTTI!

via Cuore di Drago 

"Ciao a tutti,   
confermo la necessità di questo passaparola, aggiungendo che si tratta di informazione per ri-affermare i diritti costituzionalmente garantiti . Il dramma è che sembra la maggior parte della popolazione non sia consapevole di quanto sta avvenendo.
 
Quello che Vi porto è solo un piccolo esempio. Sono una ricercatrice, mi occupo di diritto ambientale e di risorse idriche. Ieri mattina dovevo intervenire ad un programma RADIO RAI (programmato ormai da due settimane) per parlare del referendum sulla privatizzazione dell'acqua e chiarirne meglio le implicazioni giuridiche.
'E arrivata una circolare interna RAI alle 8 di ieri mattina che ha vietato con effetti immediati a qualunque programma della RAI di toccare l'argomento fino a giugno (12-13 giugno quando si terrà il referendum), quindi il programma è saltato e il mio intervento pure.
 
Questo è un piccolo esempio delle modalità con cui "il servizio pubblico" viene messo a tacere e di come si boicotti pesantemente la possibilità dei cittadini di essere informati e di intervenire (secondo gli strumenti garantiti dalla Costituzione) nella gestione della res publica. Di fronte a questa ennesima manifestazione di un potere esecutivo assoluto che calpesta non solo quotidianamente le altre istituzioni, ma anche il popolo italiano di cui invece si fregia di esser voce ed espressione, occorre  riappropriarci della nostra voce prima di perderla definitivamente.
Il referendum è evidentemente anche questo!
Mariachiara Alberton"


RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM... perchè il Governo non farà passare gli spot ne' in Rai ne' a Mediaset.
Sapete perché ? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum
lo scenario sarebbe drammatico per i governanti ma stupendo per tutti i
cittadini italiani:
Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum. E'
necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone
 
Il referendum non sarà  pubblicizzato in TV.


I cittadini, non sapranno nemmeno che ci sarà un referendum da votare il 12 GIUGNO
QUINDI : I cittadini, non andranno a votare il referendum.
Vuoi che le cose non vadano a finire cosi?
 Ai referendum di domenica 12 e lunedì 13 giugno si deve votare SI per dire NO

1 - Vota SI per dire NO AL NUCLEARE.
2 - Vota SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA.
3 - Vota SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO.


RICORDATE CHE DOBBIAMO PUBBLICIZZARLO NOI IL REFERENDUM,
perchè chi ha il potere ha interesse a non arrivare nemmeno al quorum di votanti!!!
Una bocciatura da parte dell'elettorato sarebbe imbarazzante, avendo pubblicizzato ampiamente il nucleare, avendo voluto fortemente la privatizzazione dell'acqua (pagare un bisogno di prima necessità che diventa così un bene), che vuole gestire la giustizia in modo a dir poco ambiguo...
Vi ricordo che il referendum è valido e passa SOLO SE vota almeno la metà più uno degli aventi diritto al voto.
Comunque qualunque sia il voto, SI o NO, andiamo a votare.
Diffondiamo l'informazione sui referendum a parenti, amici, conoscenti e non conoscenti.

3 commenti:

the dreamer ha detto...

Solo ora trovo il tempo di leggerlo e condivederlo.
Purtroppo non vogliono che le cose cambino, gl'interessi sono evidentemente troppi.

The dreamer

Mauro ha detto...

Hai visto che qualcosa si è mosso?
Intanto chiunque abbia un indirizzo mail è stato raggiunto dalla notizia.
Quindi sono comparsi dei manifesti, prevalentemente contro la privatizzazione dell'acqua, qualcosa anche sul nucleare.
Del legittimo impedimento non ne parla ancora nessuno, credo che ci sia una sfiducia nella magistratura a "prescindere", nel nostro paese.
Forse è per questo.
Staremo a vedere.
Comunque attualmente il parlamento europeo ha sospeso la possibilità di attivare nuovi reattori, intanto vanno avanti con gli stress test per verificare quelli attivi.

Eudaimonia ha detto...

incrociamo le dita!! speriamo che la gente vada a votare...