martedì 13 luglio 2010

Ospiti a bordo

Mauro alias Cuore di drago





Mauro è un ragazzo brillante e preciso con tanta voglia di imparare e noi senza pretese di possedere tutti i segreti dell'arte marinaresca abbiamo, con piacere, cercato di condividere con lui ciò che abbiamo imparato negli ultimi 5 anni.
Ha scoperto recentemente di avere una grande passione per il mare e tramite internet sta cercando occasioni di imbarco. Molti sono diffidenti nei confronti dei contatti stabiliti via web noi invece siamo convinti, ad ogni modo con le dovute cautele, che sia un mezzo utilissimo ed eccezionale per stabilire rapporti umani autentici se incentrati su un interesse comune e specifico e l'incontro con Mauro ne è stato la prova come in altre occasioni, abbiamo conosciuto dal vivo molti appasionati di vela grazie al web, ai forum e ai blog perchè è vero che "La felicità è reale solo quando è condivisa" come saggiamente concluse Christopher Johnson McCandless.

Dunque...piccolo spazio pubblicità per Mauro:
E' single, dunque un valido aiuto in cucina e nelle faccende domestiche/barcaiole, è pure infermiere dunque metodico e attento e poi se qualcuno ha bisogno di medicazioni e cure...l'abbiamo messo alla prova con Paschina e ci sa fare anche con i cani (notare la fasciatura alla zampina, una piccola lesione che non vuole saperne di rimarginarsi)
Inoltre si presta con entusiasmo ad aiutare in tutte le attività che si svolgono a bordo comprese quelle di manutenzione, che a volte sono noiose e lunghe...abbiamo sostituito le luci di navigazione, portalampade con luci a led e cavi nuovi che ciò che c'era su era quanto meno obsoleto e deteriorato dal tempo (e ce credo che le luci funzionavano quando gli pareva, tutto corroso e cavi addirittura spezzati!) dunque smontato il pulpito di prua e passato i nuovi cavi, il tutto ha richiesto in due tempi circa 6 ore di lavoro!!

La presenza di un ospite ci ha fortunatamente distolto dai tanti piccoli lavori ancora da fare a bordo e stimolato ad intraprendere una breve navigazione (28 Mg), così, complice anche il caldo insopportabile in banchina, sabato dopo mezzogiorno usciamo per fare una veleggiata e qualche bagno nelle acque antistanti il porto...ma Paperoga aveva la prua su Anzio con un SW intorno ai 10 nodi andava di bolina a 6 nodi...abbiamo messo al lavoro Gregorio (il pilota automatico) e ci siamo goduti una bella veleggiata fino quasi ad Anzio, abbiamo fatto carburante e fatto scendere a terra Paschina al marina di Nettuno e ci siamo messi in rada davanti il Sangallo, bagno e cena all'ancora. Se non fosse stato per il cane e per l'aereo di ritrono di Mauro avremmo passato volentieri lì la notte, ad ogni modo anche la navigazione in notturna di rientro al Porto di Roma non è stata male, eccetto che l'abbiamo fatta tutta a motore per totale assenza di vento e con mare forza olio!







2 commenti:

Mauro ha detto...

Bella l'idea dello spot, però mi hai dipinto troppo perfetto... non ci crederà nessuno!! ah ah ah
XD

Eudaimonia ha detto...

e vabbè a parte il piccolo incidente con i cuscini inondati di bagnoschiuma sei di ottima compagnia ;-)